Novità: non perderti le nostre Rubriche. Se sei un professionista e vuoi scrivere per una rubrica, contattaci subito.
Header Banner
Header Banner
Header Banner

Gaeta – Torrente Pontone: Dalla Regione fiumi di parole e promesse non mantenute

Gaeta – Torrente Pontone: Dalla Regione fiumi di parole e promesse non mantenute

Gaeta 2 agosto 2015 – Sono scesi nell’alveo del torrente per rimuovere gran parte dei detriti che ancora oggi sono testimonianza dell’ultima esondazione risalente allo scorso novembre. C’erano uomini, donne, bambini e anziani, che insieme come in una perfetta catena di montaggio,per tutta la mattinata di ieri, non si sono fermati un momento ed hanno contribuito a raccogliere i detriti depositati.

Pulizia del torrente e allo stesso tempo un segnale forte di protesta per quei silenzi da parte della Regione Lazio che purtroppo con il passare dei giorni e con una nuova stagione autunnale dietro l’angolo tornano a far paura. In realtà il timore non è mai passato, visto che dall’ultima esondazione, del novembre 2014, i residenti del Comitato Pontone non si sono mai fermati, ed hanno continuato a chiedere con insistenza che si faccia qualcosa. Che non si attenda un’altra esondazione ed altri danni, che quei residenti ancora stanno finendo di pagare.

cristian_leccese
Cristian Leccese

Nel letto del torrente, ieri mattina, è giunto anche il sindaco Mitrano, insieme all’assessore alle opere pubbliche Cristian Leccese. C’è rammarico, tra i residenti, ma anche da parte dell’amministrazione gaetana per quelle promesse non mantenute da parte della Regione. La promessa di un primo intervento per la messa in sicurezza, celebrata in un incontro a Roma, con l’assessore Refrigeri è rimasta tale. Così come il letto di quel torrente, pieno zeppo di detriti e che ha bisogno di una messa in sicurezza.

Era il 30 gennaio di quest’anno. L’assessore regionale Refrigeri ha sostenuto l’impegno a reperirei fondi, circa 8 milioni di euro. Ma ad oggi solo silenzi. Il tempo invece scorre inesorabilmente e il rischio che si ripresentino le stesse criticità degli scorsi anni è alla luce del sole.

Article Banner Bottom

Related posts