Novità: non perderti le nostre Rubriche. Se sei un professionista e vuoi scrivere per una rubrica, contattaci subito.
Header Banner
Header Banner
Header Banner

MONTE SAN BIAGIO – Sede Parco Ausoni, Risposta del commissario Carnevale

MONTE SAN BIAGIO – Sede Parco Ausoni, Risposta del commissario Carnevale

MONTE SAN BIAGIO 5 Aprile 2013 – “Improponibile, oggi come oggi, la sede del Parco Ausoni a Monte San Biagio”. Questo il punto di vista, contenuto in una nota, del commissario Federico Carnevale. “Nei giorni scorsi –esordisce il responsabile dell’ente- è tornato d’attualità  il problema della sede dell'Ente Regionale Parco Naturale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, sede che fin dall'istituzione del Parco si prevedeva di  attivare all'interno del territorio del comune di Monte San Biagio.

 

Chi più di me, in qualità di cittadino monticellano, nonché di Commissario Straordinario dell'Ente Parco, avrebbe desiderato di allestire la sede dell'area protetta in un immobile situato nel Comune che mi onoro di rappresentare! Da tempo mi sono battuto per richiedere adeguati finanziamenti alla Regione Lazio per poter allestire, d'intesa con l'amministrazione comunale di Monte San Biagio, la sede amministrativa dell'Ente nel comune che ha fornito più territorio al Parco. Si pensava di utilizzare a tale scopo l'ex scuola di Campo Marinello, all'interno della sughereta che, per estensione, è la più vasta dell'Italia continentale, da utilizzare anche  come “Centro Visitatori e delle Tradizioni Culturali” con una sezione museale interattiva dedicata alla sughera, ai boschi sacri e all'uso tradizionale del sughero.

Ma la grave situazione di profonda crisi economica che la Regione da tempo sta vivendo non ha consentito di poter avere a disposizione i fondi sufficienti per realizzare questo progetto, anche in considerazione del fatto che la Regione Lazio ha tempestivamente provveduto a trasferire in comodato d'uso gratuito all'Ente il prestigioso immobile costituito dallo storico “Palazzo Caetani” di Fondi, attuale sede amministrativa dell'Ente Parco. Da sottolineare, comunque, che a Monte San Biagio -grazie alla disponibilità del Consorzio di Bonifica Sud Pontino che ha messo a disposizione dell'Ente uno dei suoi immobili sito lungo la Statale Appia, al chilometro 114,500- ho ritenuto opportuno mantenere attivo un presidio del Parco, la sede dei Guardiaparco, un presidio –conclude la nota di Carnevale- a testimonianza dell'importanza che riveste il territorio di questo comune, in attesa di tempi migliori che possano consentire di promuoverlo e valorizzarlo più efficacemente in virtù dei suoi straordinari valori naturalistici, paesaggistici e culturali”.

Article Banner Bottom

Related posts