Novità: non perderti le nostre Rubriche. Se sei un professionista e vuoi scrivere per una rubrica, contattaci subito.
Header Banner
Header Banner
Header Banner

Golfo – L’Ente Parco Riviera di Ulisse partecipa alla tavola rotonda sulla progettazione sostenibile nelle aree protette

Golfo – L’Ente Parco Riviera di Ulisse partecipa alla tavola rotonda sulla progettazione sostenibile nelle aree protette

Golfo 11 marzo 2016 – Mercoledì 16 marzo c.a. alle ore 15,00 presso la sala Piccinato della Facoltà di Architettura dell’Università “La Sapienza” di Roma, Dipartimento DPTA, via Flaminia 70, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico 2015-16, si svolgerà la Lectio Magistralis:“Territorio, Paesaggio ed Ambiente: gli strumenti della pianificazione e progettazione sostenibile”, tenuta dall’importante esperto inernazionale di pianificazione territoriale Josè Maria Ezquiaga, Professore di Urbanistica presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Madrid e vincitore dell’edizione 2005 del Premio Nazionale di Urbanistica di Spagna.

Seguirà la tavola rotonda: Parchi e aree protette nella Regione Lazio, coordinata da Paola Falini, della Scuola di Specializzazione in Beni Naturali e Territoriali (BNT) La Sapienza, Università di Roma. Interverranno Laura Ricci, Direttore del Dipartimento PDTA, della Scuola di Specializzazione BNT; Vito Consoli, Direttore del Dipartimento Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio; Gianni Francesco Mattioli Commissario Straordinario dell’Ente Parco Regionale Riviera di Ulisse; Roberto Rotasso Direttore del medesimo Ente Parco; Pier Paolo Balbo, Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio, Scuola di Specializzazione BNT; Fabio Di Carlo e Mirella Di Giovine della Scuola di Specializzazione BNT.

Il Parco Regionale Riviera di Ulisse, che gestisce le tre aree protette del Parco di Monte Orlando a Gaeta, del Parco di Gianola e Monte di Scauri a Formia/Minturno e del Monumento Naturale Villa di Tiberio e Costa Torre Capovento-Punta Cetarola a Sperlonga, ha attivato già dal 2013, nell’ambito delle sue attività istitutive, una collaborazione con la Scuola di Specializzazione che ha assunto come tema di ricerca e di sperimentazione didattica le suddette aree protette e ne ha affrontato la costruzione di strumenti di pianificazione e di progettazione alle diverse scale di interesse. La collaborazione è proseguita con l’istituzione da parte dell’Ente Parco, di due borse di studio destinate agli architetti iscritti al primo anno della Scuola di Specializzazione in Beni Naturali e Territoriali.

Article Banner Bottom

Related posts