Novità: non perderti le nostre Rubriche. Se sei un professionista e vuoi scrivere per una rubrica, contattaci subito.
Header Banner
Header Banner
Header Banner

Gaeta – Rifiuti, guerra aperta. “Beccate” due attività indisciplinate del centro storico

Gaeta – Rifiuti, guerra aperta. “Beccate” due attività indisciplinate del centro storico

Gaeta 24 luglio 2016 – Continua la battaglia condotta dagli agenti della Polizia Locale di Gaeta affiancati dall’assessore all’ambiente Iolanda Mottola, per contrastare l’abbandono dei rifiuti lungo le strade cittadine. Una vera e propria task force, così la definisce lo stesso assessore, è al lavoro con particolare attenzione durante il weekend per scovare sul fatto i trasgressori.

rifiuti_gaeta24lug2016_02E anche il blitz di sabato scorso ha dato i suoi frutti. Nel corso della serata infatti, a fronte delle lamentele e delle segnalazioni di alcuni residenti sullo stato in cui versa una delle isole ecologiche del quartiere medievale, gli agenti della Municipale “camuffandosi” tra i turisti e lavorando in borghese sono riusciti a “beccare” alcune persone riconducibili a due note attività commerciali del quartiere che anziché depositare i rifiuti all’interno dell’isola ecologia, li depositavano nell’area esterna.

Per giunta, per la quasi totalità si trattava di rifiuti non differenziati. Il risultato è perfettamente testimoniato dalle foto a corredo: una montagna di rifiuti, davvero poco bella da vedere e poco edificante per il prestigio del quartiere, oltre al conseguente rischio di attirare insetti e altri animali.

rifiuti_gaeta24lug2016_03Da ulteriori accertamenti sarebbe emerso che i trasgressori, benchè dotati di badge per aprire l’isola ecologia, lo usassero raramente. Ma tra le strade preda dei trasgressori, resta in cima alla lista, la strada consortile (via Mariano Mandolesi) dove nei pressi dell’isola ecologica mobile si è soliti assistere ad una vasta esposizione di rifiuti di ogni genere.

Ma anche qui l’occhio attento degli agenti della Polizia Locale, appostati a distanza per cogliere il momento opportuno, ha già punito diversi trasgressori. Insomma, nessuna tregua.

Article Banner Bottom

Related posts